luglio « 2014 « On. Avv. Marcello Greco

On. Avv. Marcello Greco -

Archive for luglio, 2014

Senza categoria

25 Luglio 2014

Lettera aperta sugli Sportelli multifunzionali

LETTERA APERTA DELL’ONOREVOLE MARCELLO GRECO AI LAVORATORI DEGLI SPORTELLI MULTIFUNZIONALI. “SI CONTINUA A GIOCARE CON LA PELLE DELLE PERSONE, HANNO FALLITO IL CIAPI E LA POLITICA. SI TRATTA DI UN CONTENTINO SENZA GARANZIE FUTURE. SONO DELUSO MA NON MI ARRENDO”.

PALERMO- Dopo mesi di estenuante attesa, il CIAPI ha pubblicato il tanto atteso bando, contestato fortemente sin dall’inizio. E’ davvero incredibile come il documento sia incurante di tutte le richieste avanzate dai lavoratori, dalla Commissione da me presieduta, dai Sindacati e dal Governo. La vera preoccupazione non riguarda il presente perchè, con questo bando, i lavoratori saranno assunti a scaglioni e, in qualche modo lavoreranno tutti, sia pure in misura diversa. La vera preoccupazione, ad onor del vero, è il futuro. A mio avviso oggi sono stati calpestati anni e anni di sacrifici. Non ci vuole molto a capire che per questi lavoratori, dopo il periodo di lavoro a tempo determinato presso il CIAPI, potrebbe non esserci alcuna speranza per il futuro.
Il Governo ha fallito. Si è, giustamente, liberato degli Enti corrotti, ma non ha trovato una valida alternativa per la salvaguardia dei posti di lavoro, pur dichiarando di non voler fare macelleria sociale.
A questo punto mi chiedo a cosa possa servire commissariare il CIAPI. Piuttosto andrebbe stravolto il sistema ed il contesto in cui esso opera. Io per primo mi sento deluso ed amareggiato, perché avevo creduto (non potevo non crederci) che i lavoratori avrebbero avuto un futuro garantito, invece oggi, con grande amarezza, mi accorgo che questo futuro non c’è, è svanito come una bolla di sapone.
La politica ha fallito dimostrando pochezza, indifferenza e soprattutto incapacità.
Io però sono caparbio e non mi arrendo, continuerò a starvi accanto, ma è necessario collaborare, non basta stare in piazza, fare nottate o presidi, necessitano proposte serie e concrete per presentare disegni di legge attuativi delle stesse.
Mi sento ferito ma non sconfitto, continuo a credere nel cambiamento, credeteci anche voi!
Ho appena convocato per lunedì alle ore 12,00, una Commissione parlamentare congiunta (Commissione Bilancio e Commissione Lavoro) nella quale interverranno il CIAPI, l’Assessore al Lavoro, l’assessore al Bilancio, il Dirigente dott.ssa Corsello e i Sindacati, per discutere del ritiro e riformulazione del bando, del futuro dei lavoratori e di eventuale emendamento da inserire nella Legge Finanziaria.

Senza categoria

18 Luglio 2014

Lettera aperta sul Ciapi

LETTERA APERTA DELL’ON. MARCELLO GRECO AL PRESIDENTE CROCETTA E ALL’ASSESSORE BRUNO. “SI COMMISSARI IMMEDIATAMENTE IL CIAPI, SI E’ DIMOSTRATO UN ENTE INADEGUATO. NON GIOCHIAMO CON LA PELLE DEI LAVORATORI!”.

Caro Presidente ed Esimio Assessore, dopo l’ennesimo flop dei vertici del CIAPI (pubblicazione bando Sportelli Multifunzionali 2065 lavoratori – ritiro immediato dello stesso e ripresentazione con peggioramenti) non comprendo il vostro indugio a procedere al commissariamento dell’Ente. Quanto accaduto oggi è di una gravità inaudita e mette a dura prova la capacità di sopportazione dei lavoratori, che. ormai stremati, con grande dignità, continuano a manifestare dinanzi all’Assessorato. Il CIAPI ha dimostrato palese inadeguatezza, con la pubblicazione di un bando, a mio avviso, incomprensibile e con l’obiettivo di fare macelleria sociale. Presidente, Assessore, provvedete con immediatezza al commissariamento del CIAPI e stabilite con il dirigente del Dipartimento Lavoro, i principi fondamentali cui deve attenersi il ban do, al fine di garantire l’assunzione contemporanea dei 2065 lavoratori. Se così non fosse, si rischierebbe la perdita dei finanziamenti della Comunità Europea. Nell’interesse dei lavoratori e delle loro famiglie, assumetevi la responsabilità morale e giuridica di un eventuale ritardo.

Senza categoria

16 Luglio 2014

Comunicato stampa su Ciapi e Sportelli multifunzionali

COMUNICATO STAMPA DELL’ ON. MARCELLO GRECO, PRESIDENTE DELLA V COMMISSIONE ARS. – PROBLEMATICA DEI LAVORATORI DEGLI SPORTELLI MULTIFUNZIONALI. ” NO AL CONTINUO DISIMPEGNO DEL GOVERNO REGIONALE, CHIEDO IL COMMISSARIAMENTO DEL CIAPI CHE NON DA’ ATTUAZIONE ALLA LEGGE REGIONALE. ORMAI NON SI PUO’ PIU’ FARE MARCIA INDIETRO, NE’ GIOCARE SULLA PELLE DEI LAVORATORI. SI RISCHIANO DI PERDERE ANCHE I FINANZIAMENTI EUROPEI”.Il Presidente della V Commissione all’Ars, onorevole Marcello Greco, nella conferenza stampa tenuta in data odierna, 16 Luglio 2014, ha lamentato il continuo disimpegno del Governo regionale in ordine alla problematica degli operatori degli sportelli multifunzionali, a fronte degli impegni più volte assunti sia nella sede istituzionale della V Commissione, sia con le parti sindacali, che con Lui personalmente.
In particolare non si comprendono le ragioni per cui il CIAPI, ente pubblico regionale, continui a non dare attuazione sia al disposto normativo dell’articolo 14 della legge regionale 11 giugno 2014, n. 13, sia alle varie risoluzioni e sollecitazioni della Commissione parlamentare in ordine alla continuità occupazionale degli operatori degli sportelli multifunzionali, i quali versano in un grave stato di disagio economico e psicologico di fronte ai reiterati “stop and go” del Governo.
Per questi motivi ha chiesto pubblicamente il commissariamento del CIAPI di Priolo, individuando come possibile commissario l’attuale dirigente del Dipartimento lavoro, dottoressa Corsello.
Ha invitato, altresì, i segretari regionali di CGIL, CISL, UIL e dei sindacati autonomi ad effettuare un intervento immediato presso il Governo per l’attuazione degli impegni assunti.
Ritiene che il Governo non possa fare marcia indietro sugli impegni presi, peraltro normativamente sanciti in quanto ciò comporterebbe il fallimento dell’azione governativa e la disattenzione verso quel proposito, più volte espresso dal Presidente della Regione, di non voler effettuare “macelleria sociale”.
Rileva infine che agli incalcolabili danni di natura sociale sulla pelle dei lavoratori si aggiungono quelli conseguenti alla potenziale perdita dei Fondi europei del “Progetto giovani”, evidenziando oltre un possibile danno erariale, un profilo di illiceità penale derivante dall’interruzione di un pubblico servizio.
Chiede, pertanto, l’immediata pubblicazione del bando con la garanzia occupazionale di tutti i lavoratori degli sportelli multifunzionali.